SKY 110S

Le parti principali dello SKY 110S sono ricavate dal pieno, mediante l'utilizzo di sofisticate macchine a controllo numerico C.N.C.. L'Utilizzo di leghe leggere particolarmente resistenti (di origini aereonautiche) riducono il peso complessivo del motore, migliorandone notevolmente il rapporto peso/potenza

  • Monocilindrico con raffreddamento a liquido
  • Cilindrata 110 cc
  • Potenza d'uscita 26 HP @11200 rpm
  • Alesaggio 53 mm
  • Corsa 50 mm
  • Riduttore meccanico 1:4
  • Reggime massimo raccomandato 11300 rpm
  • Spinta 68/70 Kg con doppia pala in legno da 125 cm @11200 rpm
  • Spinta 70/73 Kg con tre pale da 125 cm @10900 rpm
  • Spinta 73/80 Kg con doppia pala da 140 cm @10900 rpm
  • Carburatore Walbro WG8
  • Peso totale con liquidi 13,5 Kg
  • Egt temp. 660° C
  • Cht temp. 170° C
  • Max temp. liquido 95° C
SCARICA IL MANUALE

Il motore più innovativo e tecnologico, al TOP della sua categoria

Le parti principali dello SKY 110S sono ricavate dal pieno, mediante l'utilizzo di sofisticate macchine a controllo numerico C.N.C.. L'Utilizzo di leghe leggere particolarmente resistenti (di origini aereonautiche) riducono il peso complessivo del motore, migliorandone notevolmente il rapporto peso/potenza

Volare a basse temperature

Nell'uso invernale del paramotore, qualora le temperature fossero prossime allo zero, per un corretto funzionamento del motore è necessario parzializzare il radiatore in modo da permettere la circolazione convettiva del liquido refrigerante.
Intorno agli zero gradi consigliamo di coprire una zona pari a circa 100 mm dal lato di ingresso. Per tale operazione, si può utilizzare del nastro telato o qualsiasi altro supporto, assicurandosi che sia saldamente ancorato e che non possa staccarsi finendo nell'elica.

Per temperature inferiori coprire una porzione maggiore.